TV LOCALI OGGI


 


Nella foto: promo trasmissione FORZA ITALIA (1987)


Nella foto: Wilma De Angelis

WILMA e CONTORNI (1995)


  TV LOCALI

AFFILIATE AL CIRCUITO

ODEON TV

1987


Telereporter, 

TeleStudio, 

Quadrifoglio, 

TeleLiguria, 

Teleducato, 

Telecentro,

TeleSanterno, 

Triveneta, 

Rtv 38,

 Teleroma56, 

Tele Capri, 

Telemare, 

Tva, 

TeleSicilia di Catania, 

Trm (Teleradio del Mediterraneo)

Video 66, 

Videoregione, 

Sardegna 2. 

TeleMax, 

Antenna Sud.  



MILANO e provincia

TELEREPORTER

TeleRadioReporter è una emittente televisiva italiana, nata nel 1977 a Rho (MI) in via Tavecchia 43. In seguito la sede si è trasferita in via Mambretti 9 a Milano (zona Passante Ferroviario Certosa).Anima delle trasmissioni furono i presentatori e conduttori radiofonici di Radio Reporter: Emilio Bianchi, Giuliana Pedroli e Daniela Casati. L'imitazione fatta da Massimo Boldi negli spettacoli del Derby fece nascere un nuovo tipo di comicità. Telereporter ha anche avuto il merito di aver lanciato personaggi televisivi che diverranno famosi come Antonella Clerici, Giobbe Covatta, Enzo Iacchetti e Cristina Parodi. Nel settembre 1987 la famiglia Pozzi vende la tv a Callisto Tanzi, mentre  la Radio resterà ai Pozzi fino all’agosto 2005, allorquando verrà venduta al gruppo Media Hit.Inizia la seconda vita della storia di TeleRadioRepoter. Acquisita da Callisto Tanzi l’emittente, viene rinominata Telereporter,e diventa la capofila del network Odeon Tv nato dalle ceneri di Euro Tv, Telereporter rimarrà nelle mani di Tanzi fino al nuovo millennio allorquando sarà ceduta al gruppo Profit di Raimondo Lagostena. Ha inizio una programmazione nazionale ma la programmazione locale,   prosegue limitatamente a poche ore quotidiane. La programmazione  nazionale e regionale ha  consentito la realizzazione di trasmissioni sportive in diretta, concerti, dibattiti di attualità. Il primo palinsesto della rete prevede il programma musicale Jenny 20 21 alle 13,30 con Michael Pergolani, la telenovela messicana Il segreto di Jolanda con Veronica Castro alle 14, il contenitore di cartoni animati Slurp con Paola Ajmone Rondo (l'anno dopo ribattezzato Sugar) dalle 16:30 e due quiz preserali a partire dalle 19,30. Il primo è La ruota della fortunacondotto da Casti e acquistato dal network statunitense CBS (che era già apparso all'interno del quiz di Mike BongiornoPentatlon e in seguito sarà trasmesso nuovamente da Canale 5), il secondo è la riedizione dello storico quiz di RetequattroM'ama non m'ama, con Sebastiano Somma e Simona Tagli. La programmazione della rete lascia grande spazio anche allo sport, dal basket al calcio (con l'esclusiva delle partite del Real Madrid), e in prima serata allo show di punta Villaggio Partycondotto da Paolo Villaggio. Uno dei primi programmi di Oden del 1987 è la trasmissione sportiva FORZA ITALIA condotta da Fabio Fazio, con Walter Zenga e Roberta  Termali, in onda il venerdi sera per la regia di Giancarlo Nicotra, e quindi film e fictions di alto livello. Tra i telefilm trasmessi in prima visione televisiva, Biancaneve a Beverly Hills, T & T, Buona fortuna Schimansky e Captain Power, mentre in ambito locale, si è puntato all'informazione con news, approfondimenti e inchieste legati alla regione. Tra i punti forti di questa prima gestione ci sono anche i cartoni animati giapponesi, su tutti I Cavalieri dello Zodiaco. Nonostante le ambizioni dell'editore, ovvero quelle di scalfire il duopolio televisivo italiano, e lo sforzo messo in atto per produrre un palinsesto generalista concorrenziale ed appetibile, la syndication non decolla. Alla fine del 1989 la rete viene acquisita dalla Sasea del finanziere Florio Fiorini per la cifra di 150 miliardi di Lire. Il prezzo pagato alla Sara, la finanziaria della famiglia Tanzi, viene giudicato troppo alto dal Tribunale di Milano che accusa gli ex proprietari di concorso in bancarotta della Sasea. Dopo una serie di vicissitudini che portano il circuito alla liquidazione fallimentare avvenuta il 15 novembre 1990, nell'ottobre 1991, Odeon Tv viene acquisita da una cordata capitanata da Angelo Samperi, imprenditore fratello del regista Salvatore Samperi e già titolare della dorsale d'interconnessione TivuItalia. La rete non viene inclusa dalla Legge Mammì del 1991 (che regolamenta il sistema radiotelevisivo italiano) nella lista delle emittenti cui viene concesso di trasmettere come network su scala nazionale. Viene potenziato il segnale attraverso l'associazione ad alcune nuove emittenti locali (nel frattempo diverse televisioni avevano ceduto il passo o, come Tele Roma Europa, si erano staccate dal consorzio) e parte la produzione di alcune nuove trasmissioni, insieme alla messa in onda di alcuni film di richiamo.Alcuni volti comici fanno capolino sulle frequenze del canale, tra questi Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti saranno protagonisti del programma FUORI DI ZUCCA. Nei primi mesi del 1993  Mara Venier  conduce il talk-show a tema culinario L'ospite in pasta. Nel 1995 Barbara d'Urso presenta in prima serata il talk show sentimentale Per amore - dove porta il sentimento, Wilma De Angelis, reduce da Telemontecarlo, che presenta il magazine culinario Wilma e... contorni. Nel 2001, quando Odeon e Telereporter sono state acquistate da Profit, l'ascolto medio nel prime time è di 160 mila telespettatori e i contatti sfiorano i 2 milioni mentre la seconda serata è seguita da 120 mila con un numero di contatti di 1 milione e 200 mila. Dal primo luglio 2002 «Telereporter» illumina anche il territorio della regione Liguria in modo capillare appoggiandosi ai 135 ripetitori di Canale 7. Questa operazione porta un immediato beneficio ai circuiti nazionali di «Odeon» e «Junior tv». La crescita di Telereporter è stata confermata dagli ascolti 8.045.000 telespettatori nel 2002 che pone l'emittente Lombarda al primo posto  tra tutte le Tv locali italiane. Sempre nel 2002 Telereporter trasmette i programmi di Junior Tv, mentre per il circuito Odeon manda in onda i programmi di punta STASERA C'E' FUNARI e IL LOTTO IN SALOTTO, mentre da Aprile partirà il programma Come Thelma & Louise", viaggi di donne in luoghi esotici e inconsueti. in questo anno il 2002 il network compie 15 anni e può contare su ben 16 emittenti locali che trasmettono ben 6 ore di programmi in nazionale trasmessi in contemporanea e distribuiti su tre fasce orarie. L'emittente nel 2005 nella fascia locale manda in onda il telegiornale , che va in onda tutti i giorni, domenica compresa,cosa rara per le emittenti locali della Lombardia e  arrichendo lo spazio informativo con speciali dedicati al territorio, fra i quali segnaliamo una rubrica dell’Unione Artigiani della Provincia di Milano, Speciale Reporter News, e un programma curato dall’Enpa, la rubrica MONDI PARALLELI.Nel 2006  Lagostena cede le frequenze storiche ed inizia a trasmettere su quelle rilevate da Tv7 LombardiaTra i programmi del 2006 ricordiamo REPORTER ORE 7 condotto da Marco oliva e la rubrica BRIANZA OGGI. Nel 2007, nell'ambito di un'ulteriore espansione, nascono Telereporter Roma e Telereporter Sud, il logo dell'emittente lombarda viene rinnovato e reso simile a quello delle neonate consociate.  Nella primavera del 2009 ha inizio la crisi del gruppo Profit quindi  il 5 luglio 2012 il tribunale di milano emette una sentenza di falli mento di profit group spa e viene assegnato all'emittente il canale 13 del digitale terrestre per la Lombardia e TeleReporter viene così acquistata dalla società di cremona PRIMARETE S.p.a già editore di TELECOLR e PRIMARETE LOMBARDIA.Nel 2014 l' emissione dei programmi cessa di partire da Milano per iniziare a trasmettere da Cremona.